Al corso “Operatore sportivo per la disabilità”, organizzato da Sportfund fondazione per lo sport e dall’ Uisp Bologna, si è realizzata la parte dedicata alle attività pratiche dirette a consentire ai numerosi corsisti di sperimentare quanto appreso sino ad ora durante le lezioni frontali in aula.
Le attività si sono svolte in palestra e in piscina in contesti dove la didattica, il gioco e le relazioni intersoggettive hanno trovato la loro massima espressione.
Chiara e Luca, atleti con disabilità, hanno portato la loro testimonianza, consentendo un confronto sulle prerogative e caratteristiche legate allo sport e alla disabilità.
Da questo è emerso che l’attività motoria, in ogni sua forma, è veicolo di condivisione, passione e impegno e che ognuno di noi è in grado di valorizzare tali caratteristiche se correttamente stimolato.
L’andamento del corso, e il confronto avviato tra docenti, corsisti e atleti, ha evidenziato come la specializzazione degli istruttori sportivi rappresenti un aspetto fondamentale nel percorso diretto a garantire il diritto delle persone alla partecipazione e alla realizzazione di attività sportive di qualità.

Il corso è realizzato grazie al sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna