Il 6 luglio scorso, Fondazione Maccaferri e Sportfund hanno promosso una giornata dedicata a mamme e bambini ospiti di una Comunità socio-educativa di Bologna, con l’obiettivo di utilizzare lo sport quale strumento per facilitare la relazione tra i partecipanti e creare un momento di gioiosa condivisione tra mamme e bambini che stanno attraversando momenti di difficoltà.
Come sempre accade, lo sport si è dimostrato un eccellente facilitatore delle relazioni, in grado di fare emergere, in tempi rapidi, importanti novità nel percorso verso la serenità dei bambini e degli adulti coinvolti.
Le mamme e i bambini, nonostante le iniziali resistenze, nel corso della giornata hanno svolto numerose attività insieme ai figli, dedicandosi gli uni agli altri.

Il programma per i bimbi è stato improntato sul gioco, con attività finalizzate a sviluppare la coordinazione, la destrezza e le abilità motorie generali, oltre al senso di squadra.
Una parte delle proposte è stata riservata alle sole mamme, con l’obiettivo di dedicare un momento di attenzione esclusiva a donne che stanno vivendo una situazione sociale ed economica molto complessa.
La riuscita della giornata è la conferma dell’enorme potenziale dello sport e della sua capacità di creare inclusione e integrazione in ogni contesto sociale, incluso quello familiare.

La realizzazione della giornata è stata resa possibile grazie all’ospitalità dell’Associazione per l’aiuto ai giovani diabetici di Bologna (AGD) che ha consentito lo svolgimento delle attività presso il “Parco della Dolce Vita”, della Polisportiva Masi che ha messo gratuitamente a disposizione due mezzi per il trasporto dei partecipanti e degli istruttori di Sportfund Simona Galli, Ottavio Martinelli e Giuseppe Parrinello, che hanno dedicato la loro esperienza ai bambini e alle mamme presenti alla giornata.

Si ringrazia Giacomo Maestri per il servizio fotografico.